Yule & Labirinto, aspettando il solstizio d’inverno
17 Dicembre 2023
Giornata Mondiale del labirinto, viaggio al centro di te stesso
4 Maggio 2024

La Ruota dell’Anno – IMBOLC – Viaggio nell’inverno

Sto caricando la mappa ....

Giorno e data:
01/02/2024
20:30 - 22:30

Location
Colori dell'Anima di Daniela Cetti

Categorie


La ruota dell’anno ripercorre le antiche tradizioni che celebrano e segnano l’inizio e la fine dei cicli agricoli, i SOLSTIZI e gli EQUINOZI, tradizioni che i nostri antenati conoscevano molto bene.

Ogni anno ha 4 stagioni durante le quali il nostro corpo e la nostra mente compiono, più o meno consapevolmente, un percorso che ci porta in contatto con energie diverse. I nostri antenati lo sapevano e vivevano a contatto con la Natura molto più di quanto lo si faccia noi ora. Celebravano festività per riconnettersi alla Terra.

Ogni festa porta con sé una parte più popolare, legata alle feste nei paesi, ai raccolti e ai mercati, e una più celebrativa, rituale e di trasformazione.

Percorrere LA RUOTA DELL’ANNO è un VIAGGIO che compiamo dentro di noi e che CAMBIERÀ la visione e l’approccio che abbiamo verso la vita e Madre Terra. Vi accompagnerò nella conoscenza della Ruota attraverso la storia, le tradizioni, gli archetipi e i simboli.

La ruota dell’anno si suddivide in otto spicchi : Samhain, Yule, Imbolc, Ostara, Beltane, Litha, Lammas e Mabon.

Sei invitata/o  a tutti gli incontri avendo una promozione favorevole oppure scegliere a tuo piacere a quale di questi incontri partecipare.

IMBOLC – Imbolc è l’antica festa dell’Inverno che cade nel punto mediano tra il solstizio d’inverno e l’equinozio di Primavera.
Siamo ancora avvolti dal freddo eppure è il tempo di celebrare il lento ritorno della luce, la lenta rinascita della Natura e il risveglio delle forze assopite.
Tutto sembra tacere in questo momento di morte apparente, ma qualcosa sta cominciando a muoversi. I raggi del sole, a poco a poco, cominciano a intiepidire la terra fredda e a scaldare i nostri volti.
Durante questa grande festa ci si radunava per celebrare la Dea Brigit, divinità della triplice fiamma. Il fuoco della guarigione, dell’arte e della forgia.
La Dea poggia il suo bastone sul terreno per avvisare di prepararsi al risveglio e alla germinazione.
Celebriamo la rinascita e la fanciullezza che c’è in noi.

Trovi qui la locandina

Prenota l'evento!

Le prenotazioni sono chiuse per questo evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *