Utilizzando questo sito, accetti da noi e dai nostri partner l'impostazione dei cookie per personalizzare i contenuti come da nostra Privacy & Cookies Policy.

Meditazioni

CHE COS'E' LA MEDITAZIONE?

Deepak Chopra ha un modo molto interessante per definire il termine meditazione:

"Molti pensano che lo scopo della meditazione sia quello di gestire lo stress, allontanandosi e isolandosi dal resto del Mondo. In realtà, il vero scopo della meditazione è quello di entrare in armonia e in profondo contatto con tutto ciò che ci circonda;..La meditazione è un modo per entrare nello spazio che c'è tra i tuoi pensieri;..Meditando quotidianamente, entriamo nel campo delle infinite possibilità, delle infinite correlazioni, dell'infinita creatività e immaginazione, e nell'infinito potere dell'intenzione. Tutto questo è realmente la meditazione. 

La meditazione è come quando due amanti sono in intimità l'uno con l'altro: arriva il silenzio, vivono senza parole, spontaneamente e con questo non è che non si esprimano. Al contrario.

Le parole non sono lì: le parole arrivano quando l'amore se ne va. Se due amanti non sono mai in silenzio, è segno che l'amore è morto. Quando l'amore è vivo, le parole non ci sono perché l'esistenza stessa è Amore

La meditazione è una relazione vitale con la totalità dell'esistenza che ci circonda: se possiamo essere innamorati di ogni situazione, allora siamo in meditazione.

Questo richiede una profonda comprensione del meccanismo della mente. Meditazione significa diventare maestri dei meccanismi della mente.

Nello stesso istante in cui ci si accorge dell'abitudine a tradurre in parole il fluire dell' esistenza, si crea una sospensione spontanea dell'attività nella mente a cui segue la comprensione dell'esistenza stessa.

La questione quindi ruota non all'essere in meditazione, ma a rendersi conto del perché non lo si è. Il vero processo della meditazione è negativo: non è aggiungere qualcosa a sé stessi è togliere qualcosa che è stato aggiunto.

La meditazione è un processo di crescita non una tecnica poiché una tecnica è qualcosa di non vivo, mentre crescere lo é. La meditazione è un processo che cresce e si espande.

Qualche pensiero inevitabilmente danzerà dentro alla tua mente: questo è assolutamente sano e logico. Quindi non governandoli si lasciano libri di andare e quando ti accorgi di essere distratto dai pensieri è possibile ascoltare semplicemente il respiro per scivolare di nuovo nello spazio tra i pensieri.

Quando presti attenzione al tuo respiro, sei nel presente, in uno spontaneo ritmo naturale, nel fluire tra il dentro e il fuori senza sforzo.

Meditazione Nadabrahma

Nadabrahma è una potente meditazione nella sua semplicità. Questa tecnica è suddivisa in quattro stadi: nella prima parte si usa un suono chiamato "humming", che consiste nell'emissione della "mmmmm"; a bocca chiusa.  La vibrazione crea uno spazio silenzioso nel corpo e nella mente, tanto da rilassare profondamente le tensioni nervose e muscolari. Nelle parti successive le mani disegnano partendo dall'ombelico un cerchio, in modo lento e consapevole.

La sintonia tra movimento e respiro porta armonia e benessere in tutto il corpo.

Diventi così testimone di ciò che accade dentro te e questo osservare ciò che E',  porta pace, silenzio e beatitudine.

Meditazione Kundalini

La meditazione Kundalini è come una doccia di energia, che con dolcezza ti scuote e ti libera da tutti gli eventi della giornata, lasciandoti più fresco e leggero.

Questa meditazione dura un'ora e ha quattro stadi, tre accompagnati da musica e l'ultimo in silenzio.    

Resta in uno stato d'animo festoso. Non stai facendo nulla di serio: stai solo giocando, giochi con la tua energia vitale, giochi con la tua bioenergia: lascia che si muova spontaneamente. Così come il vento soffia e il fiume scorre anche tu fluisci e stai soffiando. Percepisci sempre questa parola: giocosità, con me è una cosa essenziale.  "da Il Libro Arancione"  di Osho.

Meditazione del cuore

Danza Sacra del Cuore è una tecnica di meditazione che s'ispira alla tradizione Sufi.[1]

una danza rituale: gesti armoniosi abbinati al respiro consapevole permettono all'energia del Cuore di fluire rinnovata.

I gesti si sviluppano nelle 4 direzioni cardinali, nord-sud-est-ovest: dolcemente l'energia individuale fluisce verso l'unità anima-corpo-mente in sintonia con l'Esistenza.

Praticando in gruppo può succedere di andare fuori tempo rispetto agli altri partecipanti: se dovesse accadere è sufficiente fermarsi un istante e riprendere la danza.

Una musica molto semplice e delicata, appositamente composta, guida tutti i movimenti.

Si portano entrambe le mani al petto con i palmi che poggiano sul chakra del cuore (centro del petto in corrispondenza dello sterno e del timo). Percepisci il battito cardiaco, respirando in modo rilassato, senza modificare il respiro. Ogni esercizio delle prime 4 fasi inizia dopo un'introduzione di 4 battute ritmiche così che il cerchio del dare e ricevere prende forma.

[1] Il Sufismo è conosciuto come la Via del Cuore, la Via del puro, mistico cammino dell'Islam. è il sentiero che conduce il ricercatore alla Presenza Divina.

Si consigliano abiti comodi.

Coloridell'Anima

Via del Passero, 2
INGRESSO Via San Vincenzo
21018 SESTO CALENDE (VA)
C. F. 91059420124

by phone: +39 339 39 84 273

by e-mail: info@coloridellanima.org

Scrivici utilizzando il nostro Form Contatti

Partner

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo